Questo sito utilizza cookie per il funzionamento e la migliore gestione del sito. I cookie tecnici e di analisi statistica sono gia' stati impostati. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Proseguendo, acconsenti all'€™utilizzo di cookie.

Giovedì, 10 Maggio 2018 14:47

Molto spesso, quando si ha a che fare con persone del settore, si tende a parlare per tecnicismi.

Il mondo dei consulenti assicurativi non è estraneo a queste dinamiche ed è proprio per questo che nelle prossime righe parleremo dei diversi rami assicurativi, di cosa sono e di quali polizze rientrino in queste grandi categorie.

I rami assicurativi vengono organizzati in base alle tipologie di rischio a cui l’assicurato va incontro: rischi simili, infatti, faranno sempre riferimento allo stesso ramo.

Ad oggi, i rami che organizzano le offerte assicurativie sono due:

- Ramo danni

- Ramo vita

Giovedì, 26 Aprile 2018 08:32

Nel grande universo delle polizze per la famiglia, troviamo una copertura interessante e con un titolo ingannevole: la tutela capofamiglia.

C’è poco da fare, questo nome trae spesso in inganno gli utenti poiché tutti pensano a una polizza che va a coprire e proteggere SOLO quello che viene considerato il capofamiglia.

Questa deduzione, seppur comprensibile, è decisamente errata.

L’RC capofamiglia, infatti, è un’assicurazione che protegge TUTTI i componenti del nucleo famigliare da lui dipendenti (animali inclusi) da piccoli e grandi imprevisti quotidiani (dal decesso ai danni ai terzi).

Mercoledì, 11 Aprile 2018 11:51

La Legge di Bilancio del 2018 comprende un articolo molto interessante e mai come oggi attuale nel nostro paese: agevolazioni fiscali per chiunque voglia stipulare coperture assicurative per proteggersi dai danni causati dalle catastrofi naturali come terremoti e alluvioni.

Nella storia del nostro Paese è la prima volta che viene introdotta tale misura: si è sempre preferito optare per sgravi fiscali per chi decideva di ristrutturare e mettere in sicurezza edifici in zone a rischio, ma mai si era arrivati a intervenire sulle effettive polizze.

Con questo provvedimento quello che si propone al consumatore è un doppio incentivo.

Martedì, 27 Marzo 2018 08:57

Ormai lo abbiamo imparato: il mondo delle polizze accessorie, ovvero tutte quelle coperture che possono andare ad arricchire la nostra RC Auto è immenso e la così detta “Tutela legale” ne fa parte a tutti gli effetti.

In caso di incidente, la prassi vuole che venga compilato il tanto caro quanto odiato CID o il Modulo di Constatazione Amichevole, in cui entrambe le parti si accordano sulla dinamica dell’avvenuto in modo, appunto, amichevole.

Purtroppo, però, può capitare che queste procedure non si svolgano in armonia, che qualcuno si rifiuti di firmare i moduli o che, addirittura, scappi senza lasciare i propri dati.

Martedì, 13 Marzo 2018 11:14

Il bonus malus è il meccanismo che sta alla base di tantissime polizze auto in Italia e che ne regola il costo.

Il bonus malus è la ragione per cui il prezzo delle polizze RC Auto varia di anno in anno e, nello specifico, può essere definito come un sistema premiante che valorizza chi non causa incidente e penalizza chi, invece, ha avuto una condotta discutibile alla guida.

Il bonus verrà dato ai più diligenti che riusciranno a passare a una nuova classe assicurativa e quindi pagare meno sulla propria polizza.

Il malus, invece, farà salire di ben 2 categorie chiunque sia stato responsabili di sinistri, andando a incidere notevolmente sul prezzo della polizza auto.

Mercoledì, 28 Febbraio 2018 15:50

Purtroppo, nella vita di ogni automobilista, prima o poi capita: l'auto va in panne e si ferma all'improvviso in strada.

Metti il giubbottino arancione, metti il triangolo d'emergenza, accendi le luci lampeggianti, chiama il soccorso stradale e aspetta il responso e, soprattutto, il conto complessivo.

No, non è una bella esperienza.

Mercoledì, 14 Febbraio 2018 15:56

Le polizze RC Auto, proprio come tutti i contratti assicurativi, hanno una scadenza.

Negli ultimi anni, i termini di rinnovo di queste tipologie di contratto sono cambiati e, con questo articolo, vogliamo fare un po’ di chiarezza sull’argomento, per evitare confusioni ed errori che possono rivelarsi molto spiacevoli.

Parliamo di tacito rinnovo

Il divieto di tacito rinnovo applicato al mondo dell’RC Auto era già stato introdotto nel 2012, lasciando agli assicurati la responsabilità di rinnovare la propria polizza di anno in anno.

Prima dell’approvazione del DDL Concorrenza si vociferava di un possibile ripristino della pratica del “chi tace acconsente”, ma ogni pericolo è stato scongiurato e, addirittura, il tacito rinnovo è stato eliminato anche per le polizze accessorie (come furto e incendio o le coperture sul secondo conducente, per intenderci).

Nello specifico, quindi, si profilano due scenari.

Mercoledì, 24 Gennaio 2018 11:44

Sì, hai letto bene: parliamo di automobili (no, non aerei) e scatole nere

Le scatole nere, per chi non lo sapesse, sono dispositivi elettronici mobili con GPS incorporato.
La loro grande peculiarità è quella di poter registrate in modo infallibile tutti i dati riguardanti l’attività del mezzo di trasporto su cui è montato e di resistere a urti fortissimi.

Se in caso di incidente aereo, per esempio, sono indispensabili per capire cosa ha causato problemi al velivolo, pensa quanto tempo e risorse potrebbero aiutare a risparmiare nel mondo delle 4 ruote!

Lunedì, 11 Dicembre 2017 08:20

Premessa
Il nostro non è il punto di vista del Legislatore né del Legale di turno, ci si vuole solo soffermare su cosa il Medico deve tenere in massima attenzione per avere la migliore protezione possibile dai rischi derivanti l’esercizio della professione sanitaria secondo l’attuale normativa. 

Base della legge Gelli

Il fulcro del decreto Gelli è la sicurezza delle cure della persona assistita ed il riallocamento dei rischi derivanti dall’esercizio delle attività medico sanitarie per meglio tutelare il danneggiato.

Ruolo importante rivestirà la creazione di Linee Guida univoche che dovranno essere emanate attraverso decreti attuativi, in attesa dei quali al Medico viene chiesto di attenersi alle buone pratiche clinico-assistenziali.

Martedì, 28 Novembre 2017 10:04

Il Decreto Legge Gelli numero 24/2017 è legge dal primo marzo 2017 e, per chi non lo sapesse, cambia le norme in vigore riguardo le assicurazioni di responsabilità professionale per tutti coloro che operano nel settore sanitario.

Nelle prossime righe, nel modo più sintetico possibile, cercheremo di spiegare in cosa consistono i cambiamenti e come ci si può adeguare per evitare di correre rischi grossi, sia a livello civile che penale.

Partendo dal presupposto che, in quanto diretto interessato, tu conosca le normative vigenti prima della Legge Gelli, passeremo all’esposizione dei sostanziali cambiamenti introdotti che andranno a migliorare la qualità delle cure mediche ricevute dai pazienti, tutelandoli in eventuali casi di malasanità e che, allo stesso tempo, garantiranno maggiori sicurezze e protezione ai professionisti della sanità.

Ricordiamo, inoltre, che la legge ribadisce in modo chiaro e inequivocabile che chiunque operi in campo sanitario (quindi sia nel pubblico che nel privato) è obbligato a stipulare una polizza assicurativa professionale. 

Mercoledì, 11 Ottobre 2017 09:47

Vuoi per scaramanzia, vuoi per delicatezza, le assicurazioni del settore vita sono spesso le meno pubblicizzate e sponsorizzate dalle compagnie.

Si tratta, infatti, di quelle polizze che servono a salvaguardare l’incolumità del loro beneficiario attraverso un premio che rimborsi i danni subiti in situazioni di difficoltà economica, fisica o, alle volte, in caso di morte dell’assicurato a tutelare la propria famiglia.

Si tratta di assicurazioni che hanno un gran valore e che, per ovvie ragione, vengono stipulate per tutelare i propri cari nel caso la vita giochi dei brutti scherzi.

Come funzionano le assicurazioni sulla vita?

Venerdì, 21 Luglio 2017 07:52

Ci siamo quasi: agosto è alle porte e le tue meritate ferie stanno per iniziare. Quest’anno hai deciso che sarebbe stato bello passare del “quality time” con la tua famiglia e hai organizzato il classico viaggio in macchina.

Tanti KM, tante mete diverse da vivere con i tuoi tempi e un mezzo di trasporto che, sicuramente, ti lascia tanta libertà a livello organizzativo.

Purtroppo, però, sappiamo tutti quali siano i terribili e concreti rischi che gli spostamenti in macchina presentano. L’automobile si ripropone, ogni anno, come il mezzo di trasporto più pericoloso in circolazione e, inutile negarlo, tra le vittime ci sono anche molti bambini.

Lo scorso anno gli incidenti che hanno coinvolto giovani vittime nella fascia tra gli 0 e i 13 anni sono stati 1.312, con 53 morti.

Il 40% degli incidenti stradali, inoltre, avviene su tragitti brevi (sotto i 3 KM), in cui i bambini viaggiano tenuti in braccio dai genitori, incuranti di qualsiasi norma vigente in termini di sicurezza.

 

Giovedì, 15 Giugno 2017 08:37

Il modo in cui la nostra mente funziona quando si stipula una polizza RC Auto per la macchina nuova è curioso.

Abbiamo fatto un grosso investimento e siamo talmente innamorati del nostro gioiello a 4 ruote,che appena usciti dal concessionario il pensiero di un solo graffio sulla carrozzeria ci distrugge interiormente e l’idea che qualcuno possa portarcela via ci crea preoccupazione.

Sono considerazioni giuste ed è per questo che la prima cosa che si richiede all’assicuratore è che la polizza RC AUTO copra i rischi contro gli atti vandalici e i furti.

Ma quale è la strada più corretta per tutelarci al megliodai i rischi che guidare una macchina comporta?

Giovedì, 18 Maggio 2017 08:12

Hai mai sentito parlare di Società di mutuo soccorso?

La loro storia inizia nel 1800 e nascono come organi che si occupano di garantire il benessere dei soci e dei loro familiari in casi di malattia, impossibilità al lavoro o vecchiaia.

Un obiettivo nobile che si rendeva necessario in anni in cui il sistema di welfare e lo Stato stesso non potevano garantire l’adeguata protezione ai propri cittadini.

200 anni dopo si potrebbe dire che le cose siano cambiate e che il nostro sistema sanitario sia talmente evoluto ed efficiente da averci fatto dimenticare l’utilità delle società di mutuo soccorso.

Purtroppo sappiamo che non è così.

Secondo il rapporto Eurispes 2017, la situazione della sanità in Italia è questo:

Mercoledì, 03 Maggio 2017 10:27

Alla fine è successo: la copertura obbligatoria contro gli infortuni e l’RC professionale per avvocati e professioni legali sono diventate obbligatorie con la Gazzetta Ufficiale n. 238 del 11/10/2016 che ufficializza il decreto 22 settembre 2016 del Ministero della Giustizia che approva le “condizioni essenziali e massimali minimi delle polizze assicurative a copertura della responsabilità civile e degli infortuni derivanti dall'esercizio della professione di avvocato”.

Cosa vuol dire questo?

Che si hanno 365 giorni per mettersi in regola dato che il decreto entra in vigore un anno dopo la sua pubblicazione; la data ultima è il12 ottobre 2017.

Ma cosa bisogna fare per non andare contro il decreto in questione?

Ora vedremo nello specifico cosa bisogna fare per essere in linea con la legge e chi è interessato da questa novità.